IL PROGETTO “I CARE KITCHEN”

Realizzato con il finanziamento della Fondazione Cariplo
In collaborazione con la Fondazione Comunità Novarese

Dove?

Presso  Cascina Spazzacamini nel Comune di Prato Sesia (NO) Anffas Valsesia ha ristrutturato locali  costituenti l’ Ala Sud dell’edificio già interessato da un primo e consistente intervento concluso nel 2009 con la realizzazione di un  Servizio  Residenziale ed un Centro diurno attualmente in piena attività.  L’immobile si trova un’ampia e tranquilla area verde circondato da prati e boschi,  a poca distanza dai principali paesi ed ai collegamenti della zona.

Il progetto

“I care kitchen” prevede l’offerta e la realizzazione di laboratori legati alla cucina ed alla ristorazione rivolto specialmente alla disabilità medio lieve che, una volta terminato l’obbligo scolastico, di

fronte alla difficoltà di attivare percorsi di inserimento lavorativo, entrano in un lento processo di marginalizzazione ed isolamento.

La ristorazione trova il naturale sbocco nella creazione di eventi aperti al territorio,  frutto della collaborazione e condivisione del lavoro tra persone disabili, studenti, volontari e professionisti. Anffas Valsesia sostiene da sempre  l’attività di una rete di opportunità intorno alla persona disabile che sia da stimolo nonché volano di un mutamento nell’approccio culturale e sociale alla disabilità.

Un’analisi del territorio Valsesiano  ed Alto Novarese ha evidenziato la scarsa presenza di realtà lavorative che possano incontrare i propositi della nostra Associazione, quindi l’idea  di una cucina didattica ha rappresentato  una proposta interessante immaginando il coinvolgimento  della scuola insieme ai propri docenti,   i loro alunni ed a ragazzi provenienti dal territorio incoraggiando così la possibilità di incontro tra mondi differenti.

A  tale fine risulta strategica la collaborazione con l’Istituto Professionale G. Pastore di Varallo e Gattinara che sostiene nel proprio programma formativo progetti per l’inclusione a gruppi di persone con diverse abilità e

fragilità.  I ragazzi coinvolti svolgono  l’attività in maniera continuativa , rispettando regole e indicazioni, possono così iniziare un percorso propedeutico all’inserimento lavorativo.

DURATA

IL progetto si articola in diverse azioni :

1)  Attivazione di una cabina di regia con l’obiettivo di individuare gli attori del progetto

2)  Ristrutturazione degli ambienti .

3)  Fase di sperimentazione e coordinamento procedure

4)  Inizio  dei laboratori ed attività didattiche

5)  Sensibilizzazione e promozione attraverso campagne di comunicazione.

L’inizio dei lavori è regolarmente partito nel 2019 , purtroppo la nota emergenza sanitaria ha fatto slittare in avanti soprattutto l’inizio delle attività didattiche che  ora sono previste con il prossimo autunno. Attualmente sono già partite  le fasi sperimentali con alcuni eventi di avvicinamento alle procedure supportate da una  campagna di comunicazione  denominata “Fuori menù”

Il progetto non prevede una conclusione bensì un rafforzamento ed un potenziamento nel tempo. Obiettivo finale è creare sul nostro territorio un programma e soprattutto un ambiente  di lavoro concreto ed un’idea affermata.

OGGI PUOI CAMBIARE LA TUA VITA

Dove c’è una casa, porta il tuo sorriso; dove c’è una persona, porta una tua carezza;
dove c’è chi aspetta, porta il tuo aiuto.

DONA ADESSO
VOLONTARIO